Sostienici

Dona Ora

Cerca
Generic filters

Volontariato

Le ore che contano

Sostienici

Dona ora

Sportello Informazioni

Orientamento gratuito

Un’Oasi a Monza: Ciao Mamma!

1 Dic, 2017

Fabrizio Annaro

Concerto-story  dedicato alle famiglie

È una storia familiare semplice come tante. Una storia narrata attraverso la musica per suggerire le passioni – l’impegno politico e sociale, l’amore e il rispetto per il sapere – ma soprattutto per indicare l’itinerario di una famiglia italiana degli anni Cinquanta che, per motivi di lavoro e, non solo di lavoro, ha lasciato la terra d’origine, la Sicilia, per girovagare per l’Italia abitando in diverse città del paese.

Un viaggio che parte da Caltagirone con la famosa canzone “Vitti ‘na crozza”. Paese dell’entroterra catanese famoso per la ceramica, per i presepi e per aver dato i natali a don Luigi Sturzo, Mario Scelba e Mario Milazzo, oggi Caltagirone, per la sua bellezza e per la sua particolarità è città protetta dall’Unesco, dichiarata Patrimonio dell’Umanità. A Caltagirone, Pinuccia Milazzo e Luigi Annaro sono nati, lì si sono conosciuti, fidanzati e sposati. Poi si va a Napoli, dove la famiglia Annaro Milazzo si trasferisce nel 1962, con la canzone attribuita a Vincenzo Bellini, musicista catanese, “Fenesta ca lucive“a cui seguiranno i brani “Malinconia“, “Te voglio bene assai“.

La città partenopea risuonerà anche nelle note di un brano del compositore napoletano Domenico Scarlatti. Dopo Napoli gli Annaro Milazzo partono per Genova., “Se ghe penso“, canzone degli emigranti genovesi, meglio nota come “La Lanterna“, è il brano scelto per ricordare il transito nella città ligure. Infine Milano, meglio Lissone, dove Pinuccia e Luigi dal 1969 hanno vissuto ininterrottamente sino al giorno della loro scomparsa. Le note delle canzone di Enzo Jannacci e di Dario Fo allieteranno il ricordo della tappa lombarda della famiglia.

Il concerto-story si aprirà con l’Ave Maria di Franz Schubert molto cara ai coniugi Annaro Milazzo e ai figli Daniela e Fabrizio che hanno voluto questo concerto per ricordare e per ringraziare i loro genitori per tutto l’amore ricevuto e per il dono più grande: quello della vita.

Il concerto-story è interpretato dalla voce del soprano Nicoletta Petrus accompagnata dal pianoforte toccato da Daniele Bettini

Mercoledì 6 dicembre ore 17:30 Oasi San Gerardo Via Gerardo dei Tintori, 18 Monza

L’evento si inserisce nell’ambito delle iniziative Un’Oasi a Monza un ciclo di incontri che ha l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e il benessere delle persone. Le iniziative sono  gratuite e rivolte a tutti i cittadini.

L’Oasi San Gerardo è un bellissimo edificio storico. Si trova a Monza in via Gerardo dei Tintori, 18  (vicino al Tribunale). l’Oasi fu fondata nel 1174 da Gerardo dei Tintori. Egli trasformò la sua casa in uno dei primi Ospedali monzesi e dedicò tutta la sua vita ai bisognosi. Nel 1207 Gerardo fu proclamato Santo. Attualmente l’Oasi è un complesso di  Alloggi Protetti per persone anziane in condizione di fragilità e con difficoltà a vivere in autonomia al proprio domicilio. La Cooperativa La Meridiana, che gestisce il servizio, offre agli anziani servizi di assistenza, protezione, momenti associativi e occasioni di crescita culturale.

Sei un giornalista?

Contatta l’Ufficio Stampa della Cooperativa La Meridiana:

Fabrizio Annaro
Telefono: 334 65 60 576
E-mail: fabrizio.annaro@gmail.com

Sostieni i progetti della cooperativa la meridiana
Fai una donazione tramite:

➤ Conto corrente postale n. 2313160

 Bonifico bancario intestato a La Meridiana Società Cooperativa Sociale
IBAN: IT87N0521601630000000003717

 Donazione online, con carta di credito, QUI

Per informazioni contatta l’Ufficio Raccolta Fondi:

Rita Liprino
Telefono: 346 517 90 93
E-mail: rita.liprino@cooplameridiana.it 

ALTRI COMUNICATI