Sostienici

Dona Ora

Newsletter

Rimani aggiornato

Cerca
Generic filters

Volontariato

Le ore che contano

Sostienici

Dona ora

Sportello Informazioni

Orientamento gratuito

Incontro a te. Diamo un futuro migliore alle persone con Alzheimer

13 Set, 2019

Fabrizio Annaro

XXVI GIORNATA MONDIALE ALZHEIMER 2019. #connessicolmondo.

Incontro a te. Il nuovo progetto di Meridiana a sostegno dell’anziano a domicilio e della rete familiare. Diamo un futuro migliore alle persone con Alzheimer

Monza, 13 settembre 2019. Il Paese Ritrovato è il “motore” culturale e metodologico che ha dato avvio all’idea de “La Meridiana per l’Alzheimer”: un progetto per la città di Monza che prevedeva l’attivazione de Il Paese Ritrovato, uno Sportello di Ascolto, l’avvio delle iniziative per “Monza Città Amica della Demenza”. Meridiana ha pensato di concentrare queste attività in un unico luogo fisico: i locali di via Casanova, 33 A/C angolo viale Elvezia – Monza (adiacente alla sede del Paese Ritrovato).
“Incontro a te” è il titolo di questo progetto che si concretizzerà in una serie di servizi che serviranno a rendere migliore la vita dell’anziano a domicilio.

Dopo oltre un anno di attività e di vita del Paese Ritrovato, Meridiana ha colto l’esigenza, sia degli anziani sia dei loro familiari, di poter disporre di più servizi al proprio domicilio e posticipare sempre più in là un eventuale ingresso in strutture di ospitalità per l’anziano. Ci immaginiamo un futuro nel quale l’assistenza e la cura sarà sempre più al domicilio. Un’assistenza ed una cura adeguata, capace di mantenere, per quanto possibile, l’anziano in casa propria e consentire una vita serena ai familiari.

Ma come si articolerà questo nuovo progetto? Ecco i servizi.

Informazione – Attivo
a. Sportello gratuito aperto tutti i giorni avente lo scopo di:
o fornire informazioni rapide e precise rispetto alla rete dei servizi;
o supportare il familiare nell’attivazione delle molteplici pratiche giuridiche, amministrative e sanitarie;
o supportare il familiare nella difficile fase legata all’individuazione di personale domiciliare fisso o temporaneo;
b. Sportello virtuale già attivo (www.sportellomeridiana.it) finalizzato ad orientare preventivamente le richieste di aiuto

Visite specialistiche – In corso di attivazione
Sostegno ambulatoriale attraverso prestazioni specialistiche a prezzi moderati:
a. Visita geriatrica
b. Visita neurologica
c. Visita Nutrizionale
d. Supporto psicologico
e. Valutazione cognitiva
f. Valutazione disfagia

Attività cognitive, motorie, occupazionali, psico-sociali (presto attive)
Presso gli ambulatori, a seconda delle esigenze, verranno proposti cicli di attività (massimo 10 incontri) individuali/di piccolo gruppo per le persone che lo richiedono, con personale qualificato e specializzato nel trattamento dei deficit cognitivi.

Formazione (Attiva a novembre)
Il progetto prevede la realizzazione di percorsi formativi rivolti sia alle assistenti familiari (es. badanti) che ai parenti impegnati nella cura domiciliare. Come sottolineato in precedenza, l’Alzheimer è la malattia della famiglia e per questo la cura di chi segue il paziente è importante tanto quanto la cura del paziente stesso. Per il familiare prevediamo:
a. Attività informative e formative sull’approccio alla persona con demenza;
b. Supporto psicologico al care-giver attraverso incontri di gruppo;
c. Momenti di incontro e relax tra i care-giver.

Alzheimer cafè (Attivo da ottobre)
L’iniziativa nasce nel 1997 da un’idea del medico olandese, BèreMiesen, il quale si era reso conto che per i malati di Alzheimer le cure erano insufficienti e che era necessario investire di più nelle terapie psico-sociali, e si diffonde immediatamente in altre città europee sensibili al tema, come Londra, Vienna, Parigi.
La Fondazione Manuli – Onlus, consapevole delle accentuate difficoltà che i familiari dei malati incontrano in una città dispersiva quale Milano, più che nelle piccole realtà, ha strutturato un modello di lavoro ben preciso, che ha realizzato dal 2007: l’Alzheimer Cafè Milano. La Fondazione Manuli collaborerà con La Meridiana nella creazione del Primo Alzheimer cafè della Cooperativa.

Nido sicuro (Attivo)
La Meridiana ha attivato uno specifico progetto denominato “Nido sicuro” che, grazie al coinvolgimento di un architetto ed un terapista occupazionale e/o di un fisioterapista, garantisce alla famiglia una consulenza professionale finalizzata a rendere l’abitazione un ambiente positivo e sicuro.

Dementia Friendly Communities D.F.C. Meridiana (Attiva)
La Meridiana è l’Ente che ha sollecitato il Comune di Monza ad intraprendere la strada per diventare Città Amica della Demenza ed è membro attivo del Tavolo Istituzionale e del Tavolo tecnico proposti dallo stesso Comune: nelle vicinanze de Il Paese Ritrovato, nello specifico del quartiere San Biagio, verranno organizzate una serie di attività di coinvolgimento e sensibilizzazione della popolazione per abbattere lo stigma intorno a questa malati, identificando una sede specifica di DFC che sarà presso gli ambulatori di via Casanova.

Per prenotazioni e appuntamenti: 039 3905200
www.sportellomeridiana.it

Sei un giornalista?

Contatta l’Ufficio Stampa della Cooperativa La Meridiana:

Fabrizio Annaro
Telefono: 334 65 60 576
E-mail: fabrizio.annaro@gmail.com

Sostieni i progetti della cooperativa la meridiana
Fai una donazione tramite:

➤ Conto corrente postale n. 2313160

 Bonifico bancario intestato a La Meridiana Società Cooperativa Sociale
IBAN: IT87N0521601630000000003717

 Donazione online, con carta di credito, QUI

Per informazioni contatta l’Ufficio Raccolta Fondi:

Rita Liprino
Telefono: 346 517 90 93
E-mail: rita.liprino@cooplameridiana.it 

ALTRI COMUNICATI